Che cos’è la proposta d’acquisto?

Il primo passo da compiere quando si vuole comprare una casa. 
proposta acquisto

Indice

La proposta d’acquisto è il primo passo da compiere quando si vuole comprare una casa.
Si tratta di mettere nero su bianco le proprie intenzioni . 

Di solito viene compilata su un modulo prestampato e depositata dall’agenzia immobiliare presso la Camera di Commercio dove ha la sede legale.

Quali sono i suoi elementi da tenere ben presenti?

Che cos’è la proposta d’acquisto? Gli elementi da tenere presente

Gli elementi da tenere ben presente sono:

  • Il prezzo che si desidera offrire
  • La modalità di pagamento.

Questi elementi vengono accompagnati da un assegno bancario, detto anche “caparra confirmatoria”.

L’assegno viene conservato dall’agente immobiliare, che a sua volta, lo passerà al venditore solo al momento in cui egli accetterà l’offerta. 

Qualora non dovessero esserci i soldi per affrontare l’investimento, si può optare per la condizione sospensiva, ovvero si chiede alla banca di erogare un mutuo. E se l’operazione non dovesse andare a buon fine? Nessun problema. Il contratto verrà risolto.

Un altro elemento molto importante è il termine, la data entro e non oltre la quale la proposta dovrà essere accettata.  Di norma si fissa tra i sette e i quindici giorni, ma possono esserci altri termini.

Il contratto deve contenere i dati anagrafici dell’acquirente, quelli del venditore, e i dati catastali dell’immobile. 

 

Proposta d’acquisto:i documenti essenziali

Prima di procedere con la proposta di acquisto è bene controllare accuratamente tutti i documenti, dato che le dichiarazioni di conformità dovranno essere trascritte nel contratto. 

i documenti fondamentali sono 4:

  1. La visura catastale: evidenzia la cronologia di acquisto della casa e il suo accatastamento. E’ il modo più rapido per avere informazioni sulle caratteristiche tecniche e fiscali di un bene immobile.
  2. L’agibilità: documento fondamentale, viene rilasciato dal comune. In questo documento si dichiara che la casa è conforme al progetto approvato all’epoca della costruzione e che gli impianti sono a norma rispetto a quanto dichiarato dalle ditte esecutrici.
  3. La planimetria: la riproduzione in scala e in piano della casa e della sua superficie. Bisogna accertarsi che sia conforme allo stato di fatto dell’appartamento.
    Ciò significa che non devono essere stati commessi abusi o variazioni non accatastate. Se ne esistono, il venditore si deve impegnare a sanarli prima del rogito.
  4. APE: Attestato di Prestazione Energetica.
    E’ un documento che certifica il «consumo energetico» della casa su una scala da A (la migliore) a G (la più bassa). Deve essere redatto da un tecnico specializzato e ha durata decennale.

Aspetta!

Ci sono tante altre possibilità per fare buoni investimenti con gli immobili in questo periodo.
Vuoi saperne di più?

Da questo momento puoi Contattare GRATUITAMENTE al numero +334 980 0738 un Esperto Consulente Immobiliare della Leone Re che sarà felice di darti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Vuoi restare sempre aggiornato con le informazioni delle Leone Re? Iscriviti ora GRATUITAMENTE alla newsletter tramite Messenger:  https://m.me/leonerealestate?ref=w8873976

PS: Presto riapriremo anche il Sabato dalle 09.00 alle 13.00 nelle nostre sedi:

CONTATTA ORA UN CONSULENTE IMMOBILIARE DELLA LEONERE – COMPRAVENDITA IMMOBILIARE VELOCE A ROMA!

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print